Olivia Biasi all'Orto Botanico di Padova

Tra i rami spogli di un platano secolare scende una lunga tela carica di colori, un magma che non imita ma richiama la natura ed annuncia parte dei dipinti raccolti negli spazi chiusi dell'Orto Botanico di Padova. Nell'ampia sala, con improvviso cambio di registro, accanto ai 'teleri' astratti la vitalità della natura prende il sopravvento in nuove opere dove Olimpia Biasi ha fatto germinare "il mondo degli incolti, dove brulicano insetti, piccoli animali inconsapevoli, lacerti vegetali e allusioni agli erbari colti". Soggetti minuziosamente dipinti su carta di risulta, stoffe, nastri. I lavori di Olimpia Biasi, artista trevigiana, sono al centro del nuovo appuntamento con l'arte contemporanea all'Orto Botanico, dal 20 gennaio al primo maggio, mostra curata da Virginia Baradel e promossa dall'Università. Esposizione annunciata all'aperto da 3 installazioni tra gli alberi, le piante, l'acqua, che dà il segno in ogni passaggio creativo, all'espressività informale, al rapporto di Biasi con la natura. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. TVWeb
  2. Oggi Treviso
  3. Il Giornale di Vicenza
  4. TVWeb
  5. Vicenza Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Nove

FARMACIE DI TURNO